Bucaneve

Bucaneve

Da alcune settimane la nostra quotidianità è stata stravolta. Nessuno poteva immaginare di trovarsi di fronte a un nemico invisibile e così aggressivo, capace in poco tempo di mettere in discussione in modo radicale tutte le nostre abitudini, le nostre certezze, un intero sistema paese. Cooperativa Bucaneve, sita a Castel Goffredo, è una delle molte realtà che da diversi anni opera sul territorio a cavallo tra le provincie di Mantova e Brescia, garantendo ogni giorno servizi ed assistenza a un crescente numero di giovani e adulti disabili e famiglie, e sta affrontando con coraggio questa situazione di grave criticità. Operare in un contesto di emergenza sanitaria, sociale ed economica non è per nulla semplice ma Bucaneve sta facendo quanto di meglio possibile per seguitare nel suo impegno, garantendo servizi che sono considerati essenziali e che sono effettivamente indispensabili. Come stabilito dai recenti DPCM emanati dal Governo, al momento le attività del CENTRO DIURNO risultano sospese, ma fin da subito la Cooperativa si è attivata per mantenere un contatto diretto con le famiglie e con gli oltre trenta ragazzi disabili normalmente accolti, per offrire ascolto e sostegno a distanza, e per monitorare lo stato di salute e i bisogni di ciascuno. Grazie anche alle moderne tecnologie, per quanto possibile, si stanno esplorando modalità di intervento alternative così da poter comunque interagire, offrire stimoli, momenti di condivisione e piccole attività.

 

    

 

Nel contempo, stanno invece ovviamente continuando ad essere pienamente attivi i servizi di carattere residenziale, quindi l’appartamento sperimentale CASA E.V.A. e la COMUNITA’ SOCIO-SANITARIA.   La gestione è certamente più articolata ma ognuno sta facendo del proprio meglio e, con il massimo rigore, la Cooperativa ha fatto proprie tutte le indicazioni ricevute da Enti e Istituzioni, adottando tutte le misure previste per garantire la sicurezza di tutti gli ospiti e del personale. Un’impresa che pur risulta complessa visto la grande richiesta che c’è su tutto il territorio di dispositivi di protezione, nello specifico mascherine, che ne rende quindi lento e difficoltoso il costante approvvigionamento: fortunatamente la Cooperativa si è mossa nell’immediato e con tempestività, e sta inoltre ottenendo il sostegno di alcune realtà che, volendo offrire un sostegno concreto, stanno donando ciò che è possibile o si stanno adoperando per aiutare Bucaneve a reperire più velocemente questi materiali sanitari.

 

             

 

Com’è quindi comprensibile, le criticità da affrontare sono diverse e riguardano vari fronti, sia dal punto di vista pratico e operativo quanto anche psicologico. Non è infatti semplice per i molti ragazzi disabili che vivono all’interno del Centro Bucaneve comprendere ed accettare le rigide misure che sono prescritte e che Bucaneve sta rispettando, come l’impossibilità di uscire e di svolgere attività sul territorio, l’impossibilità di vedere i propri familiari, la necessità di mantenere nella quotidianità certe distanze fisiche, di interagire con il personale costantemente munito di mascherine, guanti, camici, occhiali protettivi e quant’altro…Ognuno ricerca attenzione e conforto in modo ancora più intenso e la Cooperativa sta facendo il possibile per accogliere questo disagio, per rassicurare ognuno e mantenere un clima sereno, creando piccoli momenti di svago, di creatività e di gioco…non mancano quindi i sorrisi, l’occasione di scattare qualche foto ricordo, ma è strano e difficile dover rinunciare ad abbracciarsi, a toccarsi, a fare quei gesti di affetto che normalmente alimentano i rapporti, i legami. 

 

Non è quindi semplice neppure per tutto il personale, che pur tuttavia sta gestendo con grande professionalità l’emotività, le preoccupazioni e lo stress di questi giorni così difficili. Tra tutti continua a prevalere un grande spirito di collaborazione e un alto senso di responsabilità, animato dalla consapevolezza che oggi, più che mai, è necessario lavorare con attenzione, dedizione e determinazione, e con la speranza che uniti, insieme, ce la faremo. La Cooperativa è vicina ai suoi ragazzi e alle famiglie, ma anche all’intera comunità e a quanti stanno combattendo faccia a faccia con questo virus, a quanti stanno affrontando l’insopportabile dolore della perdita di un familiare, di un amico, a quanti ad ogni livello si stanno prodigando per il bene di tutti e per far sì che si possa tornare presto a riabbracciarsi.

Sono giorni complessi e delicati.

 

Cooperativa Bucaneve, in virtù del servizio quotidiano che da oltre trentacinque anni offre alle persone più fragili, condivide e promuove comportamenti rigorosi e responsabili, nel rispetto delle regole indicate dalle istituzioni al fine di ridurre la diffusione del virus COVID-19.

 

Di seguito l'elenco delle misure da adottare per proteggere noi stessi, le persone che ci stanno accanto e le persone più fragili:

 

- MANTIENI LA DISTANZA
Se ti avvicini rischi il contagio. Tieniti lontano un metro dalle persone: il virus si propaga a distanza ravvicinata. Per tutelarti e proteggere gli altri è sufficiente seguire alcune semplici regole di base.

 

- RIMANI A CASA
Se vai in giro rischi il contagio. Esci solo se è necessario e niente baci, strette di mano o luoghi affollati: è così che il virus si diffonde. Per tutelarti e proteggere gli altri è sufficiente seguire alcune semplici regole di base.

 

- LAVATI LE MANI
Se non stai attento all’igiene, rischi il contagio. Lavati le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, oppure usa un disinfettante a base alcolica al 60%: è così che si elimina il virus. Per tutelarti e proteggere gli altri dal contagio è sufficiente seguire alcune semplici regole di base.

 

- METTI LA MASCHERINA
Se pensi che sia una misura eccessiva, rischi il contagio. La mascherina, se unita ad altre pratiche igieniche come il lavaggio frequente delle mani, aiuta a limitare la diffusione del virus: ne basta una, non serve sovrapporle. Per tutelarti e proteggere gli altri è sufficiente seguire alcune semplici regole di base.

 

Adotta anche tu comportamenti responsabili: solo collaborando insieme potremo fermare il contagio.

Da "Il Gazzettino Nuovo" - Tutti i diritti riservati

La presidente della cooperativa di assistenza di Castel Goffredo a TempoRadio

 

Reduce da un evento teatrale, al quale ha attivamente partecipato Emanuele, un ragazzo seguito dalla Cooperativa Bucaneve di Castel Goffredo, la presidente Roberta Salomoni spiega quanto sia importante la collaborazione con altre realtà, cosa che permette alle persone seguite, di sviluppare il proprio talento, facendolo emergere.

 

“Invito tutti ai prossimi eventi ai quali parteciperemo. Il 7 marzo ci sarà un’esposizione di elaborati fotografici, dedicata a una fotografa prematuramente scomparsa, che più volte aveva collaborato con Bucaneve” dice la presidente, elencando una serie di appuntamenti ai quali parteciperà l’organizzazione, tra questi anche progetti da realizzare con le scuole.

 

“Scopo di questi, è far aprire la mente alle disabilità” spiega Roberta Salomoni, parlando degli incontri con gli scolari.

 

Prende quindi congedo, chiedendo di versare il cinque per mille alla cooperativa, che mira sempre più a rendere indipendenti i propri assistiti.

“Indipendenti non significa soli o non seguiti, ma capaci di cavarsela, consapevoli della propria vita, padroni del proprio destino” dice ponendo in evidenza che anche per questo, è bene versare la somma citata a Bucaneve.

 

“Si tratta di una cifra che lo Stato prende, indipendentemente dalla nostra volontà, ma almeno, possiamo scegliere a chi destinarla. Non costa nulla, ma cambia la vita di molte persone in meglio”

 

Sono sempre più numerose le iniziative che sul territorio favoriscono l’incontro e l’inclusione sociale, promuovendo la capacità di fare rete e di dar vita a sinergie e collaborazioni. Bucaneve condividendo questo spirito e questo atteggiamento, sta quindi sostenendo ed incoraggiando la presenza attiva dei disabili della Cooperativa a eventi, mostre, fiere e laboratori aperti. Ne è un esempio l’imminente partecipazione, il prossimo Sabato 15 Febbraio, alla rassegna teatrale “In Luce” che animerà la sala polivalente Beatnik di San Benedetto Po (Mn).

 

 

 

 

 

A seguito infatti della positiva esperienza dello scorso anno con “Abramo is Present”, i ragazzi di Bucaneve, ed in particolare Emanuele, affiancati dagli esperti di Teatro Magro e con gli amici di Fiordaliso e Anffas Rebecco, tornano con una propria performance ad essere tra i protagonisti di questa manifestazione nata con l’obiettivo di mostrare le esperienze di Teatro Sociale e di Drammaturgia di Comunità attive nel mantovano e nelle provincie limitrofe, promuovendo l’integrazione e il dialogo tra generazioni e lo spirito di solidarietà.

 

Sempre a Mantova poi, in queste settimane, Bucaneve ha visitato “Ten”, un ciclo di mostre in cui artisti selezionati hanno l’opportunità di esporre le proprie opere raccontando l'evoluzione creativa, la tecnica e il messaggio insito nella propria arte. Un’occasione di confronto, un’attività di animazione culturale, di supporto alla creatività giovanile e di gestione dello spazio “Creative Lab” di Lunetta che il Comune di Mantova e Fondazione Cariplo stanno sostenendo attraverso la collaborazione con Pantacon, una rete di imprese culturali che si occupa per l’appunto di eventi, formazione e arti performative. Partecipando in particolare al terzo appuntamento della rassegna, i disabili della Cooperativa hanno ammirato l’esposizione della mantovana Marta Lonardi, talentuosa illustratrice freelance e arteterapeuta, attiva con progetti, laboratori ed esposizioni tra Lombardia ed Emilia, e che proprio con Bucaneve ha recentemente realizzato percorsi di arteterapia ed atelier artistici, credendo fortemente in un modo nuovo di scoprire e dar vita alle immagini attraverso la relazione con l’altro.

 

 

                                                                                   Gli spazi del Creative Lab di Lunetta (MN)
                                                                                                                   

                                                           Css L'Approdo con Marta Lonardi, arteterapeuta

 

Un percorso indimenticabile, così come indimenticabile è per Claudio, Giovanni, Cristian e gli altri amici, la recente visita al “Museo Nicolis dell’Auto, della Tecnica, della Meccanica”, uno spettacolare e modernissimo contenitore di cultura e di idee inaugurato nel 2000 è a Villafranca di Verona; uno dei più prestigiosi musei privati in Italia e in Europa, in cui ognuno ha potuto scoprire ed apprezzare, attraverso centinaia di automobili, motociclette e biciclette, l’evoluzione dei mezzi di trasporto degli ultimi due secoli.

 

                                 

                                                                                     Museo Nicolis

 

Il 2020 per la Onlus castellana si apre all’insegna dell’arte e con un calendario già fitto di impegni e di collaborazioni. Riconoscendo infatti da sempre il grande valore dell’esperienza, Bucaneve continua ad investire in ricerca, e nella progettazione e condivisione di attività ed opportunità che incoraggino, stimolino e valorizzino i disabili della Cooperativa, favorendo l’incontro e il coinvolgimento di tante realtà del territorio. Ne è un esempio l’importante collaborazione avviata anche quest’anno con gli esperti dell’Associazione “TeatroMagro” di Mantova, un percorso teatrale che da alcune settimane vede appunto protagonisti diversi ragazzi della Cooperativa cimentarsi in performance ed improvvisazioni, lavorando sulle proprie emozioni, sul proprio sentire, sul proprio modo di leggere e dare senso al mondo. Una esperienza che confluirà in primavera in un’imperdibile momento di restituzione collettiva, ovvero in uno spettacolo aperto a tutta la cittadinanza, così da condividere il buono e il bello di questo laboratorio. 

 

  Spettacolo teatrale 2018 - Piazza Mazzini Castel Goffredo

  

Nel frattempo, continuano anche altre attività artistiche tra cui in particolare le mattine di ballo con la bravissima maestra Carla e il Laboratorio di Musica-Terapia, un’esperienza tutta nuova e animata non solo dal grande entusiasmo dei ragazzi, ma anche dall’intraprendenza e dall’impegno degli operatori della Cooperativa.

 

     Laboratorio danza 2019/2020 -  Castel Goffredo

 

       Laboratorio danza 2019/2020 -  Castel Goffredo

 

Partito infatti quasi come una scommessa nei mesi autunnali, il Laboratorio musicale è oggi un’attività di grande stimolo per tutti coloro che vi sono coinvolti e che sta dando significativi risultati: i ragazzi non solo stanno sperimentando il senso del ritmo, dello stare a tempo, ma anche il piacere di suonare insieme, di contribuire ognuno alla realizzazione di una canzone, di una melodia. In queste settimane tra l’altro ciascuno ha cooperato alla costruzione di vari strumenti musicali quali tamburelli, maracas, tamburi, utilizzando materiale di recupero e di riciclo. Un’attenzione questa, al riutilizzo di legno, carta, plastica, vetro e altro, che la Cooperativa sta praticando ed esortando con grande vigore, cercando di renderla sempre più una “buona pratica” del vivere quotidiano ma anche appunto del “ben fare” artistico, sia durante i molti Laboratori realizzati al Centro Bucaneve che in quelli organizzati con le Scuole del territorio ed ormai in partenza. 

 

 

 

Grazie di cuore per il prezioso aiuto, la fiducia e il sostegno con cui siete

a a fianco dei ragazzi e dell'intera Cooperativa.

Con l'auspicio che queste feste e il nuovo anno

portino a tutti gioia e positività, tanti cari auguri a Voi e famiglia.

 

 Segui la stella 2019....

 Domenica 1° Dicembre 2019

dalle ore 15.00 presso il Centro Bucaneve di Castel Goffredo

 

 

 

Da qualche settimana al Centro Bucaneve si respira aria natalizia!

 

Sono infatti partiti i laboratori artistici (colore, gesso e riciclo creativo) dedicati alla realizzazione di manufatti e oggetti da poter regalare o regalarsi a Natale 2019. Articoli solidali unici e non replicabili perché confezionati singolarmente dai ragazzi e dagli operatori di Bucaneve, così come la collezione di biglietti per fare gli auguri 2019 e il calendario solidale 2020. 

Anche quest'anno puoi sostenere tanti disabili e le loro famiglie e rendere possibile il proseguimento di servizi, attività e progetti: in particolar modo il tuo gesto contribuirà a rendere possibile l'acquisto di un nuovo pulmino a nove posti, attrezzato per il trasporto protetto di disabili in carrozzina.

 

Questo servizio è fondamentale perché garantisce:

 

- la possibilità di muoversi e spostarsi sul territorio;

- la possibilità di raggiungere quotidianamente il Centro Bucaneve e i servizi della Cooperativa, ma anche le sedi delle visite e dei consulti specialistici (quali ospedali ed ambulatori) che si rendono necessari;

- la possibilità di partecipare a percorsi e laboratori educativi, artistici, ludico-sportivi, e momenti di incontro e socializzazione.

 

 I modi per sostenerci sono tanti e molteplici:

 

- acquistando i biglietti per fare gli auguri a dipendenti, collaboratori e fornitori, ma anche per familiari ed amici e/o il calendario solidale 2020 (da tavolo o parete);

  

- scegliendo gli oggetti e manufatti della Bottega Solidale che potrai visionare, acquistare e/o ordinare all'Open Day 2019 che si terrà DOMENICA 1° DICEMBRE dalle ore 14.30 presso il Centro Bucaneve;

 

- tentando la fortuna con la LOTTERIA SOLIDALE organizzata dagli amici di ROTARY CLUB CASTIGLIONE D/S - ALTO MANTOVANO con estrazione prevista per il 15 Dicembre 2019 (https://www.rotarycastiglionedellestiviere.it/).

 

Scopri di più visitando la sezione BOTTEGA SOLIDALE  http://www.cooperativabucaneve.it/index.php/sostienici/bottega-solidale 

 

 

 

Con il 2020 il mitico "JUMPER BIANCO"  andrà in pensione dopo anni di onorato servizio!

 

Prenderà il suo posto, un nuovo automezzo da 9 posti, debitamente attrezzato per il trasporto protetto di persone disabili, ecologicamente ed economicamente più sostenibile rispetto a costi di manutenzione e consumi; in grado di migliorare in modo distintivo la mobilità e l’integrazione dei giovani e adulti disabili che fanno riferimento a Bucaneve, con razionalizzazione dei percorsi, risparmio economico e vantaggi evidenti anche per famiglie e Comuni. 

 

Un servizio davvero indispensabile dal momento che le persone con disabilità fisiche e mentali gravi incontrano quotidianamente molti problemi legati al muoversi in autonomia, non essendo in grado di raggiungere in modo autonomo la sede dei servizi di cui necessitano, i luoghi in cui si svolgono parte delle attività con particolare importanza ai fini di integrazione e socializzazione (es. attività sportive quali piscina, judo, pesca, bocce, cascina didattica, attività culturali e uscite etc.), e le sedi per le visite, i consulti specialistici e i percorsi di riabilitazione che spesso si rendono necessari.

 

Bucaneve attualmente opera in modo da garantire a ciascun disabile la presa in carico a partire dal proprio domicilio, utilizzando veicoli attrezzati che consentono di realizzare al meglio gli spostamenti quotidiani. I diversi viaggi compiuti con i mezzi in uso alla Cooperativa sono inoltre una preziosa e rilevante occasione educativa e relazionale, infatti il trasporto diventa momento concreto di confronto, di dialogo e di interazione, contribuendo in modo determinante alla costruzione di rapporti significativi e alla attuazione di percorsi e dinamiche educative.

 

Rotary Alto Mantovano ha deciso di sostenerci nell'acquisto di questo nuovo pulmino attraverso una LOTTERIA SOLIDALE con numerosissimi premi. I biglietti si possono acquistare presso Coop. Bucaneve al prezzo di € 5,00. L'estrazione avverrà Domenica 15 Dicembre.

 

Lotteria a premi:

1) VESPA PRIMAVERA PIAGGIO

2) CROCIERA DI 8 GIORNI NEL MAR MEDITERRANEO

3) VIAGGIO DI 3 GIORNI IN UNA CITTA' EUROPEA

4) VIAGGIO DI 2 GIORNI IN UNA CITTA' ITALIANA

5) FINE SETTIMANA DI 2 GG SUL LAGO DI GARDA

6) TV 33 POLLICI

7) TABLET

8) BUONO CENA PER 2 PERSONE RISTORANTE "DA PIETRO" Castiglione d/S

9) BUONO CENA PER 2 PERSONE HOSTARIA "VIOLA" Castilgione d/S

10) BUONO CENA PER 2 PERSONE RISTORANTE "LIBERTY" Asola

 

Il 23 Ottobre parte a Castel Goffredo il Corso per Amministratori di Sostegno!

Il corso si svolgerà presso ASPA - AZIENDA SERVIZI ALLA PERSONA DELL'ASOLANO.

 

Il programma del corso prevede tre incontri:

MERCOLEDì 23 OTTOBRE - 17.30-19.30

"L'amministratore di sostegno: ruolo, compiti, responsabilità e strumenti"

A cura di AUXILIA O.D.V.

Avv. Carlo Pegoraro

Avv. Luciano Vignoni

 

MERCOLEDì 30 OTTOBRE - 17.30-19.30

"La persona al centro: rapporti con il beneficiario, con i familiari, con i servizi"

A cura di AUXILIA O.D.V.

Dr.ssa Carola Mejia, medico

Mariangela Gorgaini, Assistente Sociale

 

MERCOLEDì 6 NOVEMBRE - 17.30-19.30

"Il sostegno a chi sostiene: presidi istituzionali e associativi sul territorio"

A cura di Dr.ssa Donatelli Terzi - Ufficio Protezione Giuridica ASST Mantova

Mariangela Gorgaini, AUXILIA ODV - Rete Amministratori di Sostegno (Mantova)

 

Iscrizione obbligatoria entro il 20 Ottobre.

Per informazioni e modulo d'iscrizione scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare la segreteria della Cooperativa al 0376/780675.

 

 

 

 

Informazioni

  • Via F.Ferrari 71/A
  • 46042 Castel Goffredo, Mantova
  • Tel. 0376-780675
  • Fax 0376-779668
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito realizzato con il contributo di Rotary International - Club Castiglione Delle Stiviere

RESTA IN CONTATTO

Visita la nostra pagina Facebook e il nostro account Instagram.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato su tutte le novità e le iniziative promosse da Cooperativa Bucaneve.