Un nuovo spazio dedicato a tutti coloro che vogliono 

esprimersi e partecipare alla vita di Bucaneve

 

Sofia Peri e i ragazzi disabili di Bucaneve omaggiano il celebre piatto della tradizione castellana

L’origine dei tortelli ha radici assai lontane, sarebbe infatti stata una contadina Lombarda ad inventarli ben otto secoli fa. Ed è proprio all’interno delle famiglie rurali che, partendo dagli ingredienti facilmente reperibili nell’orto o nei campi, sono nate ricette semplici ma di grande effetto per l’occhio e per il palato, destinate a divenire piatti della tradizione. 

Nel mantovano, accanto ai più famosi tortelli di zucca, sono tante le varianti che sfruttano la molteplicità di verdure e di ortaggi che il nostro territorio offre. Tra questi, vi è il celebre Tortello Amaro di Castel Goffredo che deve la sua particolarità al gusto intenso e amarognolo conferitogli dal ripieno, preparato con la “Crisantemum Balsamita o Balsamita Major”, comunemente nota come Erba amara o Erba di S. Pietro.

 

Erba amara di Castel Goffredo (foto www.tortelloamaro.it)

 

La ricetta originale, custodita e tramandata gelosamente da “sdore” e “risidure”, dà vita ad un piatto molto amato ed ora conosciuto (e riconosciuto!) non solo nel mantovano. Negli anni infatti, questa eccellenza locale è stata promossa e sostenuta, con grande impegno e determinazione dell’Associazione Pro-Loco di Castel Goffredo, ottenendo importanti riconoscimenti regionali, nazionali ed internazionali, tra cui il prestigioso titolo di Presidio Slow Food.

 

Il Tortello Amaro è oggi un simbolo culinario che ben rappresenta le radici e il grande valore del patrimonio culturale castellano, ed ogni anno viene celebrato con una Grande Festa che richiama l’attenzione di tantissimi golosi ed appassionati pronti a vivere e rivivere un’intensa esperienza di gusto, storia e tradizione.

 

Quest’anno, in occasione di questo importante evento, i ragazzi disabili di Bucaneve hanno voluto omaggiare il rinomato tortello realizzando un piccolo manufatto, frutto di impegno e creatività. Grazie alla preziosa collaborazione avviata con il Liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova, ed in particolare grazie all’estro e alla sensibilità dell’allieva Sofia Peri, originaria di Castel Goffredo, è stato creato un calco in gesso che ne ricorda la particolare forma e le foglie del ripieno.

 

I ragazzi disabili della Cooperativa hanno poi provveduto a dipingere, decorare e dotare di calamita questo piccolo oggetto che, visitatori e partecipanti, hanno potuto portare con sé in ricordo di queste serate di Festa, compiendo altresì un gesto solidale a sostegno dei Laboratori Artistici, delle numerose attività e dei servizi gestiti da Bucaneve.

  

    Le realizzazioni  

  

 

Si ringraziano Sofia Peri, la Prof.ssa Alfia Salamone e il Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova

Per info sul TORTELLO AMARO di CASTEL GOFFREDO: www.tortelloamaro.it

 

Letto 211 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Informazioni

  • Via F.Ferrari 71/A
  • 46042 Castel Goffredo, Mantova
  • Tel. 0376-780675
  • Fax 0376-779668
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito realizzato con il contributo di Rotary International - Club Castiglione Delle Stiviere

RESTA IN CONTATTO

Visita la nostra pagina Facebook per nuove foto ed eventi su Bucaneve.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato su tutte le iniziative promesse dalla Cooperativa Bucaneve.

captcha